Italiano | English
L’annosa questione dell’inserimento del Comune di Asti nel territorio di produzione delle nostre uve Moscato registra un nuovo ed infelice sviluppo. Dopo l’ultima puntata di questo lungo dibattimento che aveva visto qualche mese fa la vittoria di tutti gli attori opposti alle note intenzioni dell’azienda Zonin, quest’ultimo ha nuovamente presentato ricorso al Consiglio di Stato per difendere ancora le sue supposte ragioni. La notizia è stata oggetto di una riunione straordinaria del Direttivo della Associazione Comuni del Moscato che non ha esitato ad esprimere parere favorevole ad una nuova opposizione verso quest’ultima azione dell’azienda veneta.

Gli amministratori comunali che seguono i vari progetti di monitoraggio dedicati alla Flavescenza Dorata nei vigneti del Piemonte hanno organizzato una conferenza stampa per manifestare le diverse problematiche relative alla gestione di questo problema che interessa la nostra agricoltura e anche per fare il punto sull’andamento della lotta che si sta compiendo. L’incontro si svolgerà ad Alba, presso la sala riunioni della Banca d’Alba (in via Cavour, 4) Venerdì 7 giugno dalle ore 17.30 alle ore 19. All’evento sono invitati gli amministratori comunali e i rappresentanti sindacali.

Si è riunito nei giorni scorsi il Consiglio Direttivo della Associazione Comuni del Moscato per discutere alcuni argomenti che riguardano il territorio. All’ordine del giorno la nomina del rappresentante di questa Associazione presso l’enoteca regionale “Colline del Moscato” di Mango che sta rinnovando il Direttivo: la scelta è caduta su Alessandro Gabutto, Sindaco del Comune di Quaranti che garantirà la continuità rappresentativa a Mango succedendo alla precedente nomina di Fabio Carosso, Sindaco di Coazzolo. Per l’occasione si è voluto puntualizzare la forma puramente simbolica, seppur collaborativa, della partecipazione di questa Associazione di Comuni nel Direttivo delle enoteche del territorio, dove e quando è richiesta: l’importante ed evidente rappresentatività della Associazione dei Comuni del Moscato non può infatti assumersi alcuna responsabilità attraverso questo tipo di partecipazioni.

Il titolo non lascia dubbi. Costigliole d’Asti punta i riflettori sulle produzioni enologiche concepite nelle cantine operanti sul territorio comunale svelando la ricchezza, il prestigio e la diversa varietà dei prodotti ma anche difendendo e valorizzando il lavoro degli uomini all’interno di questi confini delineati da vigneti. La seconda edizione dell’evento “100%Costigliole” rinnova quindi l’invito a scoprire e degustare veramente tante etichette: un meraviglioso parterre di bottiglie che attende appassionati e visitatori sui banchi allestiti nelle storiche sale del castello accanto alle grandi opere artistiche di Eugenio Guglielminetti che rappresentano certamente altro valido motivo per raggiungere l’imponente maniero costigliolese.

Sabato 18 e domenica 19 maggio 2013 si svolgerà a Cossano Belbo la sedicesima edizione della "Sagra degli IN" che raccoglie nel suo programma Incantesimi di Sapori, di Storia e di Cultura.
Organizzata dalla locale Pro Loco insieme al Comune, l'evento offre due giornate dedicate all'artigianato e all'enogastronomia di eccellenza, valorizzando i prodotti tipici di questa grande terra. Non a caso il nome "Sagra degli IN" si rivolge a tutte quelle proposte enogastronomiche d'autore che hanno reso celebre questo piccolo paesino di Langa: tajarIN, ravioli al plIN, salamIN, trifulIN, farina del MulIN, FurmentIN e Bon VIN. La curiosa desinenza dei suoi prodotti e del soprannome "Cichinin" dato al noto pittore locale Francesco Bo, ha ispirato il nome di una manifestazione che di anno in anno si consolida per qualità e livello di offerta.

Trekking, spettacoli della Natura, eno-gastronomia e musica: sono questi gli ingredienti dell'annuale e suggestivo appuntamento con "Il Giorno delle Orchidee" di Castiglione Tinella che si svolgerà domenica 12 maggio. Il ritrovo è in piazza XX Settembre dove alle ore 10.30 si parte per la camminata attraverso gli splendidi vigneti di uva Moscato usufruendo dei sentieri naturalistici allestiti. Lungo il percorso sarà raccontato il territorio e si arriverà al Bosco delle Badie dove si potrà osservare la fioritura dell'orchidea spontanea "Orchis Purpurea".

Domenica 12 maggio, alle 9, presso la chiesa sconsacrata dei santi Giacomo e Cristoforo a Santo Stefano Belbo, si terrà una tavola rotonda sull’attuale situazione della flavescenza dorata della vite. L’organizza il Lions “Santo Stefano–Vallebelbo”, in collaborazione con i club di Costigliole d’Asti, Alba e Canale e il patrocinio dei Comuni di Calosso, Moasca, Cossano Belbo e Santo Stefano Belbo. Si confronteranno cinque relatori: Albino Morando, Aurelio Del Vecchio, Massimo Prandi, Antonio Carlomagno e Giovanna Bergui.

Il 4 maggio 2013 a Camo l'arte si farà paesaggio urbano ed arrederà i muri delle case, le strade e la piazza, dando luce ad ogni angolo e creando una particolare suggestione; il paese diventerà una galleria d’arte contemporanea a cielo aperto, visibile gratuitamente 365 giorni l’anno. Il programma prevede per sabato 4 e domenica 5 maggio due giorni di mercatini, laboratori artistici, inaugurazione e visita dell’esposizione permanente di opere artistiche per le vie del centro storico e la visita alla pinacoteca “Don Michele Messa”. Sabato 4 maggio l’inaugurazione del percorso artistico alle ore 15; alle 17.30 il concerto del mezzosoprano Agata Lombardo nella chiesa di San Pietro in Vincoli e dalle 18.30 percorso eno-gastronomico e concerto musicale. Domenica 5 maggio “Colazione a cielo aperto” accompagnata da musiche di pianoforte, alle 11 il “Salotto letterario” con le scrittrici Margherita Oggero, Donatella Moreschi e Antonietta Macciocu; dalle 12.30 “Pranzo a cielo aperto” con musiche live di Michele Lazzarini e Massimo Celsi; alle 15.30 passeggiata con degustazione anche di Moscato d’Asti al “Bricco delle Allodole”.

Costigliole d’Asti, Castagnole delle Lanze e Coazzolo oltre che Montegrosso d’Asti, saranno i protagonisti dell’evento “I Castelli della Barbera”, che si svolgerà dal 26 aprile al 5 maggio coinvolgendo questi quattro Comuni facenti parte della comunità collinare “Tra Langa e Monferrato”. Ogni paese propone programmi diversi e ricchi di appuntamenti che offrono la grande eno-gastronomia del territorio contornata da musica, scene storiche, mostre e intrattenimenti di ogni genere. A Costigliole d’Asti l’appuntamento è al castello di Rorà sabato 27 e domenica 28 aprile, a Montegrosso l’evento è previsto martedì 30 aprile, a Coazzolo la “Barbera al castello” sarà venerdì 3 maggio mentre a Castagnole delle Lanze “Di Cortile in Cortile, le Vie della Barbera” animerà il paese sabato 4 e domenica 5 maggio. Ovviamente tra tante Barbere non mancheranno le degustazioni del nostro Moscato d’Asti.

Torna ad Alba VINUM, la grande kermesse dedicata alla presentazione delle nuove annate delle denominazioni di Langhe e Roero dal 27 aprile al 1° maggio. Oltre alla consueta Grande Enoteca di Langhe e Roero con oltre 400 etichette presenti allestita presso il Palazzo Mostre e Congressi, si terranno le Wine Tastings Experience, nuove esperienze di degustazione dedicate a intenditori ed appassionati guidate da esperti del settore (su prenotazione con degustazioni in due momenti della giornata). Il vino è soprattutto cultura di un territorio, e grazie ai “Narratori del Vino®”, il vino, il suo territorio, la sua gente e i sensi coinvolti nelle degustazioni saranno raccontati a quanti vogliono scoprire le Langhe e il Roero. Il visitatore potrà inoltre “gustare” e degustare le specialità proposte dallo StreetFood, cibi di strada della tradizione di diverse regioni italiane dislocati in diversi punti della città. Quest’anno si aggiungerà alla Kermesse un altro evento di rilievo, l’iniziativa in piazza che lega la cucina del sud (con il Consorzio della Pasta di Gragnano) alla cucina di Langhe e Roero, il 30 aprile e il 1 maggio: sarà l’occasione per assaggiare l’autentica pasta di Gragnano abbinata a sughi della tradizione partenopea doc e a quella delle Langhe.